Scheda 25
Secondo il regolamento 561/2006/CE, il periodo di riposo giornaliero può essere frazionato in due parti, la prima di almeno 3 ore e la seconda di almeno 9 ore È soggetto a sanzione amministrativa il conducente che effettua l'interruzione di quarantacinque minuti dopo quattro ore e mezza di guida Sul display del cronotachigrafo digitale, il simbolo in figura indica i tempi di guida Sul display del cronotachigrafo digitale, il simbolo in figura indica le "attività di guida" Su veicoli dotati di cronotachigrafo analogico, non è necessario utilizzare fogli di registrazione di tipo omologato I veicoli adibiti al trasporto di cose con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t devono essere equipaggiati con strisce posteriori e laterali retroriflettenti di tipo omologato In presenza del segnale raffigurato, i conducenti di veicoli pesanti che trasportano merci devono considerare che la deformazione della strada comporta una riduzione della velocità solamente in caso di vento forte In presenza del segnale raffigurato è consentito il transito di un autocarro lungo 9 metri che traina un rimorchio leggero, anche se agganciati superano la lunghezza di 10 metri Il segnale raffigurato fa riferimento alla massa gravante sull'asse al momento del transito Un autocarro, per circolare, deve essere in regola con gli obblighi assicurativi In caso di guasto meccanico al veicolo che lo blocchi in una galleria autostradale, occorre fermare il veicolo sulla corsia di emergenza, se presente Chiunque non abbia potuto evitare la caduta di materie viscide, deve deviare il traffico in attesa che l'ente proprietario della strada intervenga per ripristinare le condizioni ottimali In caso di sostituzione di una ruota di un autocarro o di un autobus, la ruota di scorta deve essere tolta dal suo vano solo dopo aver sollevato il veicolo con il martinetto idraulico Il freno-motore ed il rallentatore non sono dispositivi uguali, ma hanno funzioni analoghe Il limitatore di velocità viene regolato dal conducente a mezzo di una leva posta sul cruscotto Il dispositivo "freno motore" può essere integrato con il rallentatore e con l'impianto di frenatura di servizio in un unico sistema a controllo elettronico La visibilità indiretta attraverso specchi o telecamere consente di vedere zone altrimenti non visibili direttamente dal conducente Quando si circola con un veicolo dotato di gru, occorre assicurarsi di averla ben fissata prima di mettersi in moto Il distributore duplex viene azionato dal conducente tramite il pedale del freno Il servodeviatore modulato è posto a valle del servodistributore a triplo comando Il motore Diesel è un motore ad accensione spontanea La frizione serve a collegare in modo graduale il motore con il cambio Il motore Diesel si differenzia dal motore a benzina poiché, nella fase di aspirazione, non aspira solo aria La sigla GPL identifica il gas di petrolio liquefatto In un motore Diesel a iniezione diretta, il gasolio è iniettato in una precamera esterna al cilindro Se il motore è troppo caldo, è bene togliere subito il tappo dal radiatore per facilitare il raffreddamento del liquido Uno pneumatico di tipo tubeless non è dotato di valvola Gli pneumatici con tagli sui fianchi devono essere sostituiti I cosiddetti pneumatici invernali possono essere montati solo su veicoli appositamente omologati I cosiddetti pneumatici invernali devono essere montati solo sull'asse motore Sugli autoveicoli dotati di frenatura pneumatica, il modulatore di frenata regola automaticamente la pressione dell'aria inviata agli elementi frenanti in base al carico del veicolo Sugli autoveicoli dotati di frenatura pneumatica, la rottura del tubo dell'aria dei freni della ruota anteriore destra richiede l'arresto immediato del veicolo, ovunque ci si trovi, con contestuale richiesta di soccorso In caso di svuotamento dei serbatoi dell'aria compressa l'autoveicolo rimane sfrenato Quando la spia contraddistinta dal simbolo in figura è accesa, significa che il livello dell'olio è eccessivo Gli organi di sospensione del veicolo servono a mantenerne costante l'assetto Il servosterzo serve a rendere possibile la guida, anche di veicoli pesanti, con limitato sforzo da parte del conducente La perdita di convergenza del veicolo diminuisce il rischio di sbandamento del veicolo, ma ne aumenta il consumo L'instabilità di marcia del veicolo può dipendere dall'utilizzo di pneumatici invernali in una giornata in cui la temperatura dell'asfalto è di circa 25°C Anche se gli specchi retrovisori sono ben regolati, esistono parti della strada che il conducente non riesce a vedere Se necessario, il conducente deve arrestarsi per controllare e risistemare gli ammarraggi della merce trasportata
figura 801 figura 807 figura 1 figura 77 figura 79 figura 706
40:00
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformitą alla nostra Cookie Policy