Scheda 313
È soggetto a sanzione amministrativa il conducente che non osserva le interruzioni obbligatorie durante il viaggio Il regolamento 561/2006/CE prevede disposizioni relative al tempo di riposo massimo per settimana Su veicoli dotati di cronotachigrafo analogico, non è necessario utilizzare fogli di registrazione di tipo omologato Il conducente di un veicolo dotato di cronotachigrafo analogico, prima di iniziare il viaggio, deve scrivere la lettura del contachilometri al momento della partenza sul foglio di registrazione che utilizzerà La carta tachigrafica del conducente è di proprietà dell'azienda di cui è dipendente In presenza del segnale raffigurato è consentito il transito ai veicoli il cui asse più caricato ha massa superiore a quella indicata Il segnale raffigurato non si incontra mai in autostrada Il segnale raffigurato vieta il transito ai veicoli di massa superiore a 6,5 tonnellate destinati al trasporto di persone I mezzi d'opera, quando viaggiano a pieno carico, devono rispettare il limite di velocità di 40 km/h quando circolano nei centri abitati A bordo di un veicolo che trasporta merci pericolose, salvo i casi di esenzione, devono essere presenti le istruzioni scritte Chiunque non abbia potuto evitare la caduta o lo spargimento di materie pericolose deve, tra l'altro, eseguire segnali manuali per impedire il transito dei veicoli sulla parte di carreggiata non impedita dal segnale mobile di pericolo In caso di ingombro della carreggiata per avaria del veicolo che non possa essere spostato, il conducente deve segnalare il pericolo agli altri conducenti Una volta montata la ruota di scorta di un autocarro o di un autobus, non è consigliato fermarsi per controllare il serraggio dei dadi Su un veicolo dotato di motore Diesel, il limitatore di velocità interviene sulla mandata della pompa di iniezione oppure degli iniettori pompa Il limitatore di velocità può essere disattivato dal conducente quando circola su autostrade con 3 o più corsie per senso di marcia Tutti i veicoli isolati che superano la lunghezza di 12 metri sono considerati veicoli eccezionali Per garantire una miglior visibilità diretta della strada, è necessario che il sedile di guida sia regolato correttamente in altezza Nel caso del rimorchio o del semirimorchio, il carico può sporgere dalla parte posteriore di non più di 1 metro La pressione d'esercizio dell'impianto frenante pneumatico è di circa 25 bar I semigiunti di accoppiamento motrice-rimorchio dell'impianto frenante permettono il trasferimento di olio in pressione Se lo stesso fusibile brucia spesso è bene sostituirlo con uno di amperaggio inferiore La frizione consente l'innesto o il disinnesto del motore con gli altri organi di trasmissione Il metano si miscela male con l'aria e quindi brucia emettendo maggiori residui inquinanti Il motore elettrico non è un motore a combustione interna I moderni alternatori hanno incorporato un raddrizzatore che rende continua la corrente in uscita In un motore Diesel è indifferente usare olii per motori a benzina, purché siano abbastanza densi L'indice di capacità di carico di uno pneumatico, può essere un numero del tipo "154" Lo pneumatico agisce insieme alle sospensioni per il molleggio del veicolo Gli pneumatici possono essere di tipo "longitudinale" La squilibratura di una ruota peggiora la stabilità di marcia del veicolo Non esistono circuiti frenanti di tipo pneumoidraulico Sugli autoveicoli dotati di frenatura pneumatica, l'essiccatore deve essere messo in funzione manualmente dal conducente L'ABS permette di sfruttare al meglio la forza frenante disponibile Il simbolo raffigurato è posto su una spia a luce verde Si definisce sovrasterzante quel veicolo che tende a stringere eccessivamente la curva L'inefficienza degli ammortizzatori allunga la distanza di frenatura Gli ammortizzatori scarichi possono provocare un anomalo consumo del battistrada L'instabilità di marcia del veicolo può dipendere dagli ammortizzatori scarichi Per ridurre al massimo i problemi di manutenzione, il conducente deve viaggiare a motore spento nelle lunghe discese Nel contratto di trasporto di merci, per perdita totale s'intende la mancata riconsegna delle merci al destinatario nel luogo di destinazione convenuto, a qualunque causa e motivo detta mancata riconsegna sia dovuta
figura 78 figura 4 figura 69 figura 695
40:00