Scheda 352
I periodi di permanenza a bordo del veicolo a fianco di un altro conducente (multipresenza) sono considerati tempi di disponibilità Secondo il regolamento 561/2006/CE, il periodo di riposo giornaliero può essere frazionato in due parti, la prima di almeno 3 ore e la seconda di almeno 9 ore Sul display del cronotachigrafo digitale, il simbolo in figura indica "riposo settimanale" La carta tachigrafica del conducente è rilasciata dalla Camera di Commercio Il cronotachigrafo digitale può essere riparato da qualunque officina meccanica Il pannello a sfondo verde con impressa in nero la lettera "a" indica che il veicolo su cui è posto trasporta azoto liquido Il segnale in figura indica che possono parcheggiare tutti i veicoli tranne gli autobus Il segnale in figura vieta l'accesso agli autobus In presenza del segnale raffigurato, i conducenti di veicoli pesanti che trasportano merci devono considerare che le deformazioni della strada, se affrontate ad alta velocità, possono provocare sbandamenti pericolosi Per rinnovare la qualificazione CQC occorre sottoporsi a visita medica Nel caso di ingombro della carreggiata per caduta accidentale del carico, il conducente deve obbligatoriamente accendere una serie di fiaccole gialle tutto intorno al tratto di strada interessato In caso di ingombro della carreggiata per avaria del veicolo, fuori dei centri abitati il conducente deve posizionare sulla carreggiata il segnale mobile triangolare di pericolo Il cambio di una ruota di un autocarro o di un autobus deve essere effettuato, se possibile, su una strada piana Il limitatore di velocità deve essere montato su tutti gli autocarri di massa superiore a 7,5 tonnellate Il rallentatore idraulico fa parte dell'impianto di frenatura pneumoidraulico Il rallentatore può essere del tipo idraulico, elettromagnetico o a circolazione di acqua (aquatarder) Per garantire una miglior visibilità diretta della strada è necessario oscurare completamente i finestrini laterali destri quando il sole tramonta da quel lato Una cisterna monoscomparto è particolarmente instabile quando il suo riempimento è circa il 50/60% del volume totale Quando, per un'avaria, si svuota durante la marcia il tubo automatico, il servodistributore a triplo comando garantisce comunque la frenatura del rimorchio Il modulatore di pressione in funzione del carico, limita la possibilità che le ruote dell'assale cui è applicato si blocchino in caso di frenata a veicolo scarico Il comando idraulico della frizione sfrutta la pressione dell'olio motore per ridurre lo sforzo del conducente Nei motori Diesel, in luogo della catena o della cinghia della distribuzione, può trovarsi un collegamento costituito da ingranaggi La frizione si dice "innestata" quando il pedale che la comanda è abbassato In discesa è bene viaggiare con frizione premuta per ottenere un risparmio di carburante Le masse centrifughe che innestano la frizione automatica si spostano verso l'interno quando i giri del motore aumentano Se si accende la spia dell'olio, oppure il manometro segna una pressione bassa, la valvola limitatrice della pressione può essere guasta o il filtro può essere intasato L'eccessiva pressione di gonfiaggio di uno pneumatico peggiora il confort di marcia Sul cerchio è riportata una sigla che permette di ricavare se può essere utilizzato per marcia fuoristrada I fianchi di uno pneumatico cooperano allo smaltimento del calore Un veicolo industriale di massa complessiva a pieno carico superiore a 18 tonnellate non rischia di subire il fenomeno dell'aquaplaning, perché è troppo pesante perché ciò accada Gli elementi frenanti dei veicoli stradali pesanti sono del tipo ad attrito E' parte del freno a disco di un autoveicolo, una pinza che contiene gli elementi d'attrito e, tramite un sistema idraulico, permette di stringerli fortemente al disco durante la frenatura I serbatoi dell'aria dei veicoli dotati di frenatura pneumatica o pneumoidraulica, sono normalmente: uno per ogni sezione dell'impianto, uno per i servizi ed eventualmente per le sospensioni pneumatiche La scarsa pressione dell'aria nei serbatoi dell'impianto frenante, può essere causata dal difettoso funzionamento del compressore Gli inconvenienti negli organi dello sterzo possono dipendere dagli pneumatici di tipo invernale montati durante la stagione calda Quando la spia contraddistinta dal simbolo in figura è accesa, significa che non vi è sufficiente pressione nel circuito di lubrificazione del motore L'alternatore è collegato direttamente agli indicatori di direzione e ne permette il funzionamento a intermittenza L'instabilità di marcia del veicolo può dipendere dall'impianto di navigazione malfunzionante Il conducente deve conoscere e saper consultare il libretto d'uso e manutenzione del veicolo Nel caso in cui il conducente di un autocarro circoli con un sovraccarico eccedente il 10% la massa complessiva a pieno carico indicata nella carta di circolazione, è prevista una sanzione amministrativa e sospensione della patente
figura 809 figura 962 figura 927 figura 1 figura 706
40:00