Scheda 374
Il regolamento 561/2006/CE si applica al trasporto su strada di cose, effettuato con veicoli di massa massima ammissibile, compresi eventuali rimorchi o semirimorchi, superiore a 3,5 tonnellate L'impresa di trasporto non può promettere premi in denaro al conducente basati sulla maggior percorrenza chilometrica Sul display del cronotachigrafo digitale, il simbolo in figura indica "altri lavori" Il cronotachigrafo digitale emette un segnale acustico che avverte se il veicolo viene utilizzato senza che la carta tachigrafica del conducente sia stata inserita La carta tachigrafica del conducente ha validità amministrativa di tre anni In presenza del segnale raffigurato, il conducente deve prestare attenzione a non avvicinarsi troppo alla banchina perché, essendo alla guida di un veicolo con baricentro alto, potrebbe rischiare di ribaltarsi Il segnale raffigurato consiglia agli autotreni e agli autoarticolati la direzione per non attraversare il centro abitato In presenza del segnale raffigurato è consentito il transito di un autoveicolo trainante un carrello-appendice I mezzi d'opera devono essere idonei allo specifico impiego nei cantieri e utilizzabili sia su strada che fuori strada Per rinnovare la qualificazione CQC occorre sottoporsi a visita medica Di notte, quando mancano o sono insufficienti le luci posteriori di posizione o di emergenza, è obbligatorio presegnalare il veicolo fermo con il segnale triangolare mobile di pericolo anche nei centri abitati È punibile con la reclusione il conducente coinvolto in un incidente stradale che non si ferma a prestare assistenza a chi ha subito unicamente un danno alle cose Una volta montata la ruota di scorta su un autocarro o un autobus, dopo pochi chilometri di percorrenza, è necessario serrare nuovamente i dadi per essere sicuri del fissaggio Non vengono definiti eccezionali i veicoli che superano i limiti di sagoma ordinariamente previsti dal codice della strada, purché si tratti di veicoli ad almeno 5 assi E' vietata la circolazione in autostrada dei veicoli eccezionali Il rallentatore elettromagnetico è più leggero di quello idraulico In presenza di un rimorchio agganciato, lo stesso deve essere dotato di specchi esterni orientati verso la motrice Se si trasportano carichi sporgenti, occorre segnalarlo con gli appositi pannelli di figura L'avanzamento ralla varia il carico trasmesso dal semirimorchio al trattore Quando, per un'avaria, si svuota durante la marcia il tubo automatico, il servodistributore a triplo comando garantisce comunque la frenatura del rimorchio Se il veicolo ha la frizione automatica, non è necessario provvedere alla manutenzione della frizione stessa Il cambio di un veicolo pesante ha in genere più marce di quello di una autovettura La frizione può essere del tipo a dischi variabili La frizione si dice "innestata" quando il pedale che la comanda è abbassato Il cambio contiene olio lubrificante nel quale sono parzialmente immersi gli ingranaggi Nei climi freddi è indispensabile mettere anticongelante nel circuito di raffreddamento Il battistrada è realizzato con un composto di nylon e gomma I veicoli muniti di pneumatici invernali devono rispettare limiti di velocità massima inferiori a quelli ordinari I cosiddetti pneumatici invernali devono essere montati solo sull'asse motore La pressione di gonfiaggio di uno pneumatico si esprime generalmente in atmosfere I freni a tamburo non possono essere montati su veicoli dotati di rallentatore E' parte del freno a tamburo un disco metallico attorno al quale si stringono le ganasce ricoperte di guarnizione di attrito (ferodo) Negli impianti di frenatura ad aria compressa, le due coppie di semigiunti che realizzano il collegamento pneumatico tra motrice e rimorchio hanno colore differente tra loro Le sospensioni pneumatiche consentono una facile correzione dell'assetto grazie ad apposite valvole livellatrici Gli organi di sospensione del veicolo sono presenti fra le ruote ed il telaio Il fumo nero allo scarico può indicare una scarsità di aria nella combustione A bordo di un veicolo isolato di massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate, i cunei fermaruota in dotazione devono essere almeno quattro Per garantire la sicurezza della circolazione è necessario che, in caso di lesioni al parabrezza, si provveda a coprirle con nastro adesivo trasparente non colorato La pressione degli pneumatici va controllata quando sono freddi Per ottenere una corretta ripartizione del carico sugli assi, un unico collo molto pesante deve essere posizionato a sbalzo nella parte posteriore del piano di carico
figura 808 figura 23 figura 250 figura 70 figura 304
40:00