Scheda 499
Costituisce infrazione guidare per quattro ore consecutive, senza interruzioni Secondo il regolamento 561/2006/CE, per "interruzione" si intende ogni fermata effettuata con il veicolo durante la giornata lavorativa I veicoli di proprietà delle forze armate e dei vigili del fuoco devono essere dotati di cronotachigrafo Nel cronotachigrafo digitale è presente un sistema di memorizzazione elettronica in grado di memorizzare al massimo le attività lavorative del conducente relative agli ultimi sette giorni di calendario I fogli di registrazione dei cronotachigrafi analogici devono avere una zona riservata ad eventuali annotazioni di agenti di Polizia Il segnale raffigurato con pannello integrativo indicante 5 tonnellate, vieta ai mezzi d'opera di massa complessiva a pieno carico superiore a 5 tonnellate di sorpassare veicoli a motore I mezzi d'opera devono avere velocità massima per costruzione pari a 80 km/h Il pannello integrativo può indicare la categoria di veicoli cui si applica un divieto Il segnale raffigurato fa riferimento alla massa gravante sull'asse al momento del transito Per condurre mezzi che trasportano merci pericolose, salvo i casi di esenzioni, occorre il certificato di formazione professionale ADR Fuori dei centri abitati, di notte, quando mancano o sono insufficienti le luci posteriori di posizione o di emergenza, è obbligatorio presegnalare il veicolo, fermo sulla carreggiata, con il segnale triangolare mobile di pericolo In caso di ingombro della carreggiata con perdite di acidi o sostanze infiammabili, il conducente deve comportarsi come indicato dalle istruzioni di sicurezza Quando si sostituisce la ruota di un asse gemellato occorre assicurarsi di riposizionare il distanziale, se presente Nel caso di un mezzo d'opera, la massa complessiva a pieno carico di un veicolo isolato a 2 assi non può superare le 20 tonnellate La fascia d'ingombro è la corona circolare che il veicolo occupa, sul piano stradale, nell'effettuare una curva o una svolta Il rallentatore idraulico è di più agevole montaggio rispetto a quello elettromagnetico In presenza di un rimorchio agganciato, lo stesso deve essere dotato di specchi esterni orientati verso la motrice Se si trasportano carichi sporgenti, occorre verificare che essi non sporgano anteriormente oltre i 3/10 della lunghezza del veicolo Nell'impianto di frenatura pneumatico, al servodistributore a triplo comando sono collegati sia i tubi dei freni anteriori che quelli dei freni posteriori della motrice La ralla a coda di rondine è fissata ad un falso telaio Il volano è un pesante disco, collegato all'albero motore, che serve come base di appoggio per il disco della frizione, nonché per avviare e per regolarizzare la rotazione dell'albero motore In un motore Diesel, gli iniettori devono essere periodicamente controllati "Trazione posteriore" significa che sono motrici le sole ruote di uno o più assi posteriori I combustibili, miscelati con l'opportuna quantità d'aria e successivamente incendiati, forniscono l'energia necessaria al funzionamento del motore La frizione consente di cambiare marcia quando il veicolo è in movimento Il controllo del livello dell'olio motore va sempre fatto con il veicolo in piano L'eccessiva pressione di gonfiaggio di uno pneumatico peggiora il confort di marcia Generalmente, uno pneumatico dotato di camera d'aria forato si affloscia più lentamente di uno pneumatico con lo stesso tipo di foratura, ma di tipo tubeless Alcuni tipi di pneumatici invernali sono predisposti all'origine per la chiodatura Il battistrada è la parte dello pneumatico che serve a garantire l'aderenza con l'asfalto Gli elementi frenanti possono essere del tipo a ganasce e pastiglie dotate di guarnizione di attrito (ferodo) Sugli autoveicoli dotati di frenatura pneumatica, il modulatore di frenata in funzione del carico viene inserito e disinserito dal conducente a mezzo di apposito pulsante La frenatura di servizio degli autoveicoli deve essere moderabile Il servosterzo aumenta lo sforzo del conducente durante la sterzata in movimento Se si rompe una sospensione a balestra, per circolare in sicurezza è sufficiente gonfiare gli pneumatici del relativo asse di 0,5 bar oltre il valore normale Quando il veicolo in curva tende a percorrere una traiettoria più stretta di quella impostata con il volante, il veicolo stesso ha un comportamento sottosterzante L'efficienza dello sterzo può essere controllata personalmente, a vista, seguendo il manuale d'uso e manutenzione Per mantenere il veicolo in buone condizioni, occorre non viaggiare in condizioni di sovraccarico I dispositivi paraincastro, ove obbligatori, devono essere posizionati posteriormente, lateralmente e/o anteriormente a seconda della tipologia di carrozzeria Per il trasporto di merci pericolose devono essere utilizzati veicoli idonei allo specifico uso e, qualora il trasporto sia effettuato in cisterna, la stessa deve essere conforme alle prescrizioni delle norme ADR
figura 60 figura 127 figura 79
40:00