Scheda 501
Il regolamento 561/2006/CE stabilisce che il periodo massimo di guida settimanale è di cinquantasei ore I tempi di disponibilità sono convenzionalmente rappresentati dal simbolo in figura Il conducente di un veicolo dotato di cronotachigrafo analogico, prima di iniziare il viaggio, deve scrivere il numero di telaio del veicolo sul foglio di registrazione che utilizzerà Sul cronotachigrafo, i tempi di disponibilità sono convenzionalmente rappresentati dal simbolo in figura Il cronotachigrafo digitale può essere montato solo da officine autorizzate Il pannello in figura deve essere di tipo omologato Il segnale raffigurato deve essere rispettato anche dai conducenti di autobus Il divieto di circolazione nei giorni festivi per i veicoli adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5 tonnellate, non si applica ai veicoli muniti, su ciascuna fiancata e sul retro, di pannelli a sfondo verde con impressa in nero la lettera "f" Il segnale raffigurato impone il limite di velocità di 70 km/h ad autocarri di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate L'autorizzazione CEMT per trasporti merci in conto terzi, non liberalizzati, svolti al di fuori dell'ambito UE o SEE, deve trovarsi in fotocopia a bordo del veicolo durante il trasporto Nel modulo di Constatazione amichevole, il conducente deve riportare solo le generalità dell'altro conducente In caso di incidente in galleria occorre avvertire con brevi colpi di clacson gli altri automobilisti Una volta montata la ruota di scorta di un autocarro o di un autobus, non è consigliato fermarsi per controllare il serraggio dei dadi Il limite di massa complessiva a pieno carico per i veicoli a motore isolati a 4 assi è di 25 tonnellate (oppure di 32 tonnellate se sono rispettate particolari prescrizioni) Nel caso di un mezzo d'opera, la massa complessiva a pieno carico di un veicolo isolato a 2 assi non può superare le 20 tonnellate La velocità massima consentita dal limitatore ad un autobus deve essere di 80 km/h A bordo di un autotreno o di un autoarticolato, durante le svolte a sinistra all'uscita di una strada stretta, l'autista deve tenere presente il pericolo che rappresenta, in quanto perde visibilità dagli specchi posti sul lato destro per effetto della maggior rotazione della motrice rispetto al rimorchio o al semirimorchio Se il baricentro del veicolo è troppo alto, ovvero troppo spostato verso l'avanti o verso il retro, la sua stabilità di marcia è compromessa Nel regolatore di pressione di un impianto frenante pneumatico, la valvola di sicurezza deve restare sempre aperta La ralla del rimorchio permette la rotazione del timone rispetto al telaio A differenza di quello a scoppio, il motore Diesel non necessita di filtro dell'aria L'impianto di alimentazione del motore Diesel ha il compito di gestire la mandata del gasolio Il cambio non ha mai due marce con lo stesso rapporto di giri Le candele dei motori Diesel devono essere più resistenti al calore di quelle dei motori a scoppio, a causa della maggior temperatura di funzionamento del motore Fanno parte degli organi di trasmissione del moto la frizione, il cambio, il differenziale e la coppia conica In un impianto di lubrificazione, la pompa pesca l'olio dalla coppa e lo invia, tramite apposite scanalature, alle varie parti in movimento del motore L'aquaplaning non può verificarsi su veicoli dotati di sistema antibloccaggio in frenata ABS I cosiddetti pneumatici invernali perdono aderenza sopra i 20°C di temperatura dell'asfalto Uno pneumatico tubeless deve essere gonfiato ad una pressione maggiore rispetto a uno con camera d'aria La pressione di gonfiaggio degli pneumatici è stabilita dal conducente in funzione del tipo di carico trasportato e della temperatura dell'asfalto Negli impianti di frenatura ad aria compressa, il collegamento pneumatico tra motrice e rimorchio può essere di tipo "wireless" (senza fili) Sugli autoveicoli dotati di frenatura pneumoidraulica, il sistema ABS consente alle ruote di bloccarsi anche quando la pressione nei serbatoi è molto bassa I veicoli stradali di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, non possono essere dotati di elementi frenanti autoventilanti per pericolo di rottura del disco L'accensione della spia indicata in figura, segnala che la pressione del liquido della batteria ha superato il valore massimo Il simbolo rappresentato in figura si trova su una spia luminosa di colore rosso L'inefficienza degli ammortizzatori aumenta il pericolo di sbandamento in curva L'efficienza dello sterzo può essere controllata chiedendo l'ausilio di un collega più esperto Anche se gli specchi retrovisori sono ben regolati, esistono parti della strada che il conducente non riesce a vedere I cunei fermaruota in dotazione devono essere almeno due, a bordo di un veicolo isolato di massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate Al trasportatore di merci pericolose deve essere fornita la scheda con le "istruzioni scritte" da parte del destinatario delle merci
figura 804 figura 804 figura 303 figura 77 figura 6 figura 705 figura 706
40:00