Scheda 507
Il regolamento 561/2006/CE mira a migliorare le condizioni sociali dei lavoratori a cui si applica Secondo quanto stabilito dal regolamento 561/2006/CE, il periodo di riposo giornaliero deve essere pari al periodo di guida giornaliero La carta tachigrafica del conducente è rilasciata dal comune di residenza dell'autista Le carte tachigrafiche utilizzabili nel cronotachigrafo digitale sono di quattro tipi Sul cronotachigrafo, i tempi delle varie attività del conducente sono rappresentati ciascuno da un proprio specifico simbolo Il segnale raffigurato non è un segnale di obbligo Il pannello integrativo può indicare la categoria di veicoli cui si applica un divieto Il segnale raffigurato preavvisa agli autocarri di spostarsi sulla corsia di destra per superare un ostacolo Il segnale raffigurato preannuncia una serie di curve pericolose Il certificato di formazione professionale ADR scade ogni sei anni fino all'età di cinquanta anni, poi ogni tre anni Dopo un incidente stradale, il conducente deve sempre utilizzare il segnale di veicolo fermo Il conducente, in caso di incidente ricollegabile ad un suo comportamento, ha l'obbligo di fermarsi, ma non di prestare assistenza Con il martinetto idraulico in dotazione per la sostituzione di una ruota è possibile sollevare un autocarro, anche se a pieno carico Un semirimorchio non deve mai avere lunghezza maggiore di 10,75 metri La massa in ordine di marcia cambia se il veicolo percorre una strada in forte pendenza La circolazione con limitatore di velocità alterato comporta la sanzione accessoria della revoca della patente di guida In presenza di un rimorchio agganciato, lo stesso deve essere dotato di specchi esterni orientati verso la motrice Quanto più è alto il baricentro del veicolo, tanto più stabile è il veicolo stesso Il rimorchio a volta corretta permette, rispetto ad altri rimorchi, di ridurre la fascia di ingombro del complesso Nell'impianto di frenatura pneumatico, il servodistributore a triplo comando, garantisce la frenatura del rimorchio in caso di avaria del tubo automatico Un veicolo ibrido è dotato anche di un motore elettrico La sovralimentazione aumenta la densità dell'aria immessa nei cilindri I motori Diesel sono provvisti di un regolatore dei giri a funzionamento automatico Nei motori Diesel, l'anticipo automatico attiva le candele di accensione del gasolio In un motore Diesel, gli elementi pompanti di una pompa di iniezione in linea sono sempre in numero pari L'olio esausto può essere diluito in almeno 25 litri di acqua distillata e poi immesso nel circuito fognario Il disegno del battistrada degli pneumatici degli assi posteriori può essere diverso da quello dell'asse anteriore I fianchi interni degli pneumatici gemellati possono essere rivestiti in lega di alluminio, per poter resistere al reciproco sfregamento I cosiddetti pneumatici invernali non prevedono la possibilità di chiodatura In fase di aquaplaning il veicolo perde direzionalità Nella frenatura pneumoidraulica sono presenti sia un circuito idraulico che uno pneumatico Il freno di stazionamento dei veicoli dotati di freni pneumatici cessa la sua azione quando, tramite il distributore a mano, gli viene inviata aria compressa Sui veicoli a 3 assi, la frenatura è ripartita tra l'asse anteriore e uno dei due assi posteriori Le sospensioni pneumatiche non possono essere comandate manualmente La perdita d'olio del servosterzo non compromette la manovrabilità perché viene compensata dall'olio dei freni tramite apposito travaso L'inefficienza degli ammortizzatori allunga la distanza di frenatura Gli ammortizzatori scarichi comportano una maggiore rumorosità del veicolo Per ridurre al massimo i problemi di manutenzione, il conducente deve avere uno stile di guida che limiti al massimo i consumi delle parti del veicolo soggette a usura I dispositivi paraincastro, ove obbligatori, devono essere posizionati posteriormente, lateralmente e/o anteriormente a seconda della tipologia di carrozzeria Nel contratto di trasporto di merci, per ritardo s'intende una diminuzione nel peso, nella misura o nel numero delle cose riconsegnate a destinazione rispetto alle merci consegnate al vettore per il trasporto
figura 250 figura 127 figura 250 figura 4
40:00