Scheda 520
Secondo quanto stabilito dal regolamento 561/2006/CE, il periodo di riposo giornaliero ridotto è quarantacinque minuti ogni quattro ore e mezza di guida È soggetto a sanzione amministrativa il conducente che supera i periodi di guida prescritti La carta tachigrafica del conducente può essere utilizzata anche nei cronotachigrafi analogici di tipo elettronico Dalla memoria della carta tachigrafica del conducente è possibile risalire alla sua attività lavorativa dei 365 giorni precedenti I veicoli di proprietà delle forze armate e dei vigili del fuoco devono essere dotati di cronotachigrafo Il pannello in figura deve essere di tipo omologato Il segnale raffigurato indica il divieto di proseguire diritto agli autocarri di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate In presenza del segnale raffigurato occorre moderare la velocità per non rischiare che le merci trasportate si spostino, compromettendo la stabilità di marcia Il pannello a sfondo giallo con impressa in nero la lettera "R" è posto sulla parte posteriore destra di veicoli che trasportano rifiuti pericolosi Per rinnovare il certificato di formazione professionale ADR occorre sottoporsi a visita medica presso la Commissione medica locale In caso di ingombro della carreggiata per avaria del veicolo, il conducente deve spingere il veicolo stesso fuori della carreggiata o, se ciò non è possibile, deve collocarlo sul margine destro della carreggiata Non si deve richiedere l'intervento dell'autorità quando un incidente ha provocato solamente un ferito È possibile posizionare il martinetto idraulico in qualunque parte del veicolo Il rallentatore idraulico deve essere periodicamente svuotato dell'olio e pulito con dello sgrassante Il limite di massa complessiva a pieno carico per i veicoli a motore isolati a 4 assi è di 25 tonnellate (oppure di 32 tonnellate se sono rispettate particolari prescrizioni) Il limitatore di velocità può essere disattivato dal conducente in caso di emergenza Durante il rientro in corsia di marcia dopo un sorpasso, la presenza di un semirimorchio agganciato, obbliga il conducente a verificare con attenzione, attraverso gli specchi retrovisori destri, la posizione del semirimorchio rispetto al veicolo sorpassato In seguito ad una brusca accelerata, il liquido contenuto in una cisterna tende a spostarsi all'indietro, sovraccaricando le ruote posteriori del veicolo Nell'impianto di frenatura pneumatico, il servodistributore a triplo comando, garantisce la frenatura di servizio, di soccorso e di stazionamento del rimorchio I semigiunti di accoppiamento motrice-rimorchio dell'impianto frenante permettono il trasferimento di olio in pressione La frizione può essere del tipo a dischi variabili Gli organi della distribuzione di un motore a scoppio o Diesel comprendono: l'albero a camme, le valvole, una catena o una cinghia dentata Il turbocompressore può essere utilizzato solo su motori di piccola cilindrata (massimo 2000 cm3) Il valore dell'amperaggio di un fusibile è un numero seguito dalla lettera A maiuscola Il GPL ha un buon avviamento a freddo Se la temperatura del motore si alza troppo, ciò può dipendere da una sua cattiva lubrificazione L'indice di capacità di carico di uno pneumatico è un numero di due o tre cifre seguito dalle lettere km/h, riportato sul suo fianco Sulla ruota interna di ruote montate in gemello, occorre in genere utilizzare una valvola di gonfiaggio dotata di apposita prolunga La sigla TWI, posta sul fianco dello pneumatico, si trova in corrispondenza della valvola di gonfiaggio La marca di pneumatici utilizzabili sul veicolo è indicata sulla carta di circolazione Negli impianti di frenatura ad aria compressa, il pedale del freno comanda un distributore che invia l'aria agli elementi frenanti a pressione moderabile I sistemi di frenatura pneumatica di servizio e di soccorso dei veicoli pesanti prevedono almeno due serbatoi per l'aria compressa, un distributore duplex e una sezione di tubazioni indipendenti per ciascuno dei due assi Il modulatore di frenata in funzione del carico necessita di raffreddamento ad aria Se si accende la spia rossa dell'impianto di lubrificazione è necessario fermare subito il motore e, se non vi sono perdite di lubrificante, occorre rabboccare con lubrificante, possibilmente dello stesso tipo La cattiva combustione che provoca fumosità allo scarico può essere causata dall'iniettore non funzionante correttamente L'accensione della spia indicata in figura, può essere causata dal difettoso funzionamento della ventola Prima di partire, il conducente deve assicurarsi di avere a bordo una batteria carica di riserva Per garantire la sicurezza della circolazione è necessario, fra l'altro, assicurare la trasparenza e pulizia delle superfici vetrate, comprese quelle laterali Bisogna periodicamente controllare la pulizia del filtro dell'aria del motore, al fine di garantire una corretta combustione Il conducente è responsabile della presenza a bordo della necessaria documentazione relativa al tipo di merce trasportata
figura 303 figura 169 figura 4 figura 704
40:00