Scheda 515
Secondo quanto stabilito dal regolamento 561/2006/CE, il periodo di guida giornaliero prevede una o più interruzioni di guida obbligatorie Secondo quanto stabilito dal regolamento 561/2006/CE, il periodo di riposo giornaliero regolare è di otto ore La carta tachigrafica del conducente è personale e non cedibile ad altro conducente Se il veicolo è munito di un cronotachigrafo digitale, dalla stampa dei dati tecnici è possibile risalire alla marca degli pneumatici Il conducente che viaggia su un veicolo dotato di cronotachigrafo analogico, in caso di riposo, deve spostare il commutatore sul simbolo di figura Il segnale raffigurato vieta il transito ad autotreni ed autoarticolati Il segnale raffigurato preannuncia una svolta obbligatoria a destra per gli autocarri di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate Il segnale raffigurato vieta il transito alle autocisterne che trasportano benzina Il segnale raffigurato vieta il transito a tutti i veicoli con massa complessiva a pieno carico superiore a 2,5 tonnellate A bordo di un autoveicolo o complesso veicolare di massa superiore a 3,5 tonnellate che svolge un trasporto di cose in conto terzi, deve trovarsi il documento con l'elencazione delle cose trasportate Durante le operazioni di traino in situazioni di emergenza, il collegamento tra due veicoli non deve essere più lungo di 1 metro In caso di incidente stradale con soli danni alle cose, il conducente ha l'obbligo di fermarsi e fornire le informazioni utili per l'esatta ricostruzione della dinamica dell'incidente Il martinetto idraulico va posizionato vicino alla ruota da sostituire ed è necessario farlo appoggiare al telaio per il corretto sollevamento del veicolo Ogni veicolo a motore, o complesso di veicoli, compreso il relativo carico, deve potersi inserire in una corona circolare di raggio esterno 12,50 metri e raggio interno 5,30 metri I veicoli ATP, compreso il loro carico, devono avere larghezza massima non superiore a 2,55 metri Il limite di massa complessiva a pieno carico per i veicoli a motore isolati a 3 assi è di 15 tonnellate (oppure di 16 tonnellate se sono rispettate particolari prescrizioni) La visibilità indiretta attraverso specchi o telecamere consente di vedere zone altrimenti non visibili direttamente dal conducente La categoria internazionale O1 comprende i rimorchi di massa massima non superiore a 0,75 tonnellate La frenatura di un rimorchio leggero avviene con un piccolo ritardo rispetto alla motrice Nell'impianto di frenatura pneumatico, al servodistributore a triplo comando sono collegati cinque tubi L'iniezione gestita dall'impianto Common-rail comporta un'elevatissima pressione del gasolio all'interno di un condotto comune (Rail) Per effettuare uno spunto in salita con il veicolo carico è necessario inserire una marcia adeguatamente alta In discesa è bene viaggiare con frizione premuta per evitarne il surriscaldamento I filobus sono veicoli con motore elettrico, alimentati da una rete di distribuzione di elettricità installata sulla strada Il bioDiesel è un combustibile prodotto in raffinerie che hanno la certificazione ambientale di limitato inquinamento L'olio esausto può essere diluito in almeno 25 litri di acqua distillata e poi immesso nel circuito fognario Il disegno del battistrada dello pneumatico è annotato sulla carta di circolazione del veicolo Sui veicoli pesanti è obbligatoria la rotazione degli pneumatici al massimo ogni 20000 km Causa di consumo irregolare di uno pneumatico è la cattiva registrazione degli organi di direzione L'insufficiente pressione di gonfiaggio di uno pneumatico comporta la minor tenuta di strada del veicolo Sugli autoveicoli dotati di frenatura pneumoidraulica, il convertitore pneumoidraulico sfrutta la pressione dell'aria per mettere in pressione uno speciale liquido idraulico che agisce sugli elementi frenanti Negli impianti di frenatura ad aria compressa, il collegamento pneumatico tra motrice e rimorchio può essere di tipo "wireless" (senza fili) Sugli autoveicoli dotati di frenatura pneumatica, occorre sempre controllare che la pressione nei serbatoi principali dell'impianto frenante sia pari a quella delle sospensioni pneumatiche Il servosterzo serve a rendere possibile la guida, anche di veicoli pesanti, con limitato sforzo da parte del conducente L'ammortizzatore ha la funzione di smorzare le oscillazioni delle molle delle sospensioni Gli organi di sospensione del veicolo non devono essere sovraccaricati Secondo le norme di legge, anche il cambio dei filtri dell'aria e dell'olio deve avvenire solo in officina ed eseguito da personale qualificato L'intasamento del filtro del combustibile comporta l'insufficiente lubrificazione dei cilindri del motore Per garantire la sicurezza della circolazione è necessario, fra l'altro, verificare periodicamente le spazzole tergicristallo, sostituendole se non sono in buono stato Per ottenere una corretta ripartizione del carico sugli assi, un unico collo molto pesante deve essere posizionato a sbalzo nella parte posteriore del piano di carico
figura 804 figura 151 figura 150 figura 72 figura 79
40:00