Scheda 529
Secondo il regolamento 561/2006/CE, il conducente, dopo sei periodi di guida, può effettuare un riposo ridotto di almeno 24 ore consecutive, purché le restanti ore di riposo vengano recuperate entro la fine della terza settimana I tempi di disponibilità sono quelli durante i quali il conducente può disporre liberamente del proprio tempo In caso di smarrimento, danneggiamento o furto della carta tachigrafica, è possibile guidare senza la carta per un periodo massimo di quarantacinque giorni di calendario Il cronotachigrafo digitale deve essere tarato prima dell'immissione del veicolo in circolazione Gli autobus in servizio pubblico di linea, ma utilizzati anche in corsa "fuori linea", devono essere dotati di cronotachigrafo Il divieto di circolazione nei giorni festivi per i veicoli adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5 tonnellate non si applica ai veicoli muniti di pannelli a sfondo verde con impressa in nero la lettera "a", autorizzati dal Prefetto I rimorchi e i semirimorchi adibiti al trasporto di cose con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t devono essere equipaggiati con quattro pannelli posteriori retroriflettenti di tipo omologato di colore giallo con bordo rosso Se il segnale raffigurato presegnala un dosso artificiale occorre moderare la velocità per non rischiare di danneggiare le merci trasportate I veicoli eccezionali che eccedono in larghezza i limiti di sagoma devono essere segnalati con due pannelli retroriflettenti a strisce bianche e nere posti anteriormente e posteriormente al veicolo La qualificazione CQC deve essere rinnovata ogni cinque anni In caso di ingombro della carreggiata con perdite di materie pericolose bisogna, se possibile, incanalarle verso una fognatura In caso di ingombro della carreggiata per avaria del veicolo, il conducente deve spingere il veicolo stesso fuori della carreggiata o, se ciò non è possibile, deve collocarlo sul margine destro della carreggiata Una volta montata la ruota di scorta di un autocarro o di un autobus, non è consigliato fermarsi per controllare il serraggio dei dadi La fascia di ingombro di un veicolo figura sempre nella carta di circolazione Azionando il freno motore dei veicoli pesanti, si crea una strozzatura del tubo di scarico tramite l'azionamento di un'apposita valvola a farfalla Utilizzando il rallentatore idraulico, il minore o maggiore rallentamento del veicolo è legato dalla quantità d'olio che entra nel rallentatore stesso Il campo di visibilità in un autoveicolo può essere limitato, tra l'altro, dai montanti della carrozzeria La categoria internazionale N3 comprende veicoli a motore destinati al trasporto di merci, con massa massima superiore a 12 tonnellate Nel servoautodistributore esiste un comando manuale per lo sblocco dei freni di stazionamento del rimorchio quando lo stesso è sganciato dalla motrice Il modulatore di pressione in funzione del carico è messo in funzione dal conducente prima della partenza In un motore Diesel, gli iniettori sregolati causano un maggior inquinamento atmosferico In un motore Diesel, la pompa di iniezione in linea prende movimento dagli alberi della distribuzione Con la sigla B10 si individua un bioDiesel composto dal 10% di olio vegetale e dal 90% di gasolio Sono a combustione interna solo i motori funzionanti a gas metano o a GPL Molte batterie non richiedono particolare manutenzione (batterie sigillate) salvo mantenerle pulite, asciutte e con i morsetti ingrassati Il controllo del livello dell'olio motore va sempre fatto con il veicolo in piano Due ruote gemellate devono possibilmente avere lo stesso grado di usura L'eccessiva pressione di gonfiaggio di uno pneumatico ne diminuisce il diametro di rotolamento Il controllo della pressione deve essere effettuato su tutti gli pneumatici, compreso quello della ruota di scorta La squilibratura di una ruota può avere effetti sullo sterzo Gli elementi frenanti dei veicoli stradali possono essere del tipo a disco e pastiglie dotate di guarnizione di attrito (ferodo) Il regolatore di pressione di un impianto frenante pneumatico o pneumoidraulico comprende una valvola di sicurezza, che scarica l'aria in atmosfera nel caso di avarie del dispositivo che abbiano causato anomali aumenti di pressione Nella frenatura pneumoidraulica sono presenti sia un circuito idraulico che uno pneumatico La scarsa pressione dell'aria nei serbatoi dell'impianto frenante, può essere causata dal difettoso funzionamento del compressore Gli organi di sospensione del veicolo non necessitano di manutenzione, perché sono progettati per essere efficienti per tutta la vita del veicolo Il servosterzo può causare perdita della tenuta di strada L'intasamento del filtro del combustibile comporta una perdita di efficienza del motore I cunei fermaruota fanno parte della dotazione di sicurezza obbligatoria per autoveicoli e rimorchi di massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate Scopo della manutenzione ordinaria è anche quello di ottenere sgravi fiscali Il trasporto di un carico deve essere compatibile esclusivamente con la portata del veicolo
figura 2
40:00